Strawberry Fields Forever by Glunk
 
 
27/11/2003 20:57 - Coglione
Tanto poi va tutto bene, ci sono i balli, le partite, gli amori e gli odi, ogni cosa va al suo posto e si continua a scivolare instancabilmente verso l'oblio della mente affermando, ognuno, le proprie ragioni. Ma che qualcuno si fermi a riflettere su se stesso è impensabile!

Inutili poi le trasferte al seguito della propria tranquillità, ci si accorge di essere affranti delle cose dette solo dopo averle dette e di quelle lette molto, molto dopo sostenendo di non esserci mai stato, di non essere quel tipo d'uomo, figuriamoci poi quel tipo di donna. Si proprio quella che ti guarda, te la dice... e poi se ne dimentica.

E poi i soldati, quelli di tutte le guerre che ti guardano dall'alto del loro martirio inconfessabile, perchè loro non c'entrano, non erano lì, erano da qualche altra parte mentre il fiume in piena del sangue da loro versato li spazzava via sicuri che da qualche parte qualcuno li avrebbe ricordati in un sorriso. Il loro ultimo sorriso la sera prima di essere ammazzati dalla loro stessa follia.

E quelle magre figure che tirano le fila delle parole incantandoti l'anima per poi portarsela lontano in un mare di certezze che non sono mai tali... se solo sapessimo guardare, ma quando le guardiamo facciamo finta di non vederle perchè meglio non sapere, non vedere, non sentire ma vivere nell'odiosa menzogna del nulla, il nostro nulla. Mangiare, bere, evacuare. Mangiare, bere ed evacuare.

E adesso stai pure godendo della tua falsa vittoria!

Non lo senti il suono di una sveglia?